Detrazioni fiscali Bonus per mobili 2018

Cogli l'occasione del bonus e acquista i tuoi nuovi mobili a meta prezzo!
con la detrazione del 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione che stai ristrutturando!
guarda il vademecum 2018
della Federmobili

La Legge di Stabilità ha prorogato fino al 31 dicembre 2017 l’agevolazione fiscale prevista per l’acquisto di arredi,grandi elettrodomestici , materassi e apparecchi di illuminazione..

Il recente Decreto Legge 4 giugno 2013 n. 63 ha permesso la proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili destinati all'arredamento di immobili ristrutturati. Il tetto massimo di spesa per i mobili è di 10.000 euro, di cui è detraibile il 50% in dieci anni. I beneficiari del  bonus per l'acquisto di mobili sono gli stessi, dunque, che ottengono il beneficio principale per la ristrutturazione. Le ristrutturazioni e gli acquisti di mobili devono essere effettuati entro il 31 dicembre 2013,il governo ha prorogato il beneficio al 31 Dicembre 2014 con DL stabilit del 15 ottobre 2013,e soltanto gli arredi attinenti all’area dell'immobile oggetto dell’intervento. 

La procedura da seguire dopo aver verificato di possedere tutti i requisiti, è la stessa di quella per le ristrutturazioni. Innanzitutto bisognerà conservare tutte le autorizzazioni e i titoli edilizi che documentano i lavori di ristrutturazione (Permesso di costruire, Dia, autocertificazione, comunicazione alla Asl, etc.etc.) Fondamentale è che le spese per l'acquisto degli arredi siano documentate da regolare fattura di acquisto e ricevuta di pagamento e pagate tramite bonifico bancario o postale.

La disciplina sulle ristrutturazioni (63/2013) indica che le spese da sottoporre alla detrazione devono essere documentate (articolo 16, comma 2). E per l’acquisto di arredamenti valgono le regole già in vigore per gli altri tipi di interventi, dunque le spese devono essere saldate attraverso il bonifico bancario o postale, altrimenti l’acquisto di arredamenti non può essere agevolato.

 
Decreto legge 4 giugno 2013 N°63
DL_4giugno2013.pdf
Documento Adobe Acrobat 99.1 KB